Conto offshore: facciamo un pò di chiarezza Davide Gallo 17/06/2022

Conto offshore: facciamo un pò di chiarezza

Il mondo della finanza è sempre stato molto complesso, soprattutto per chi non s’intende di operazioni e conti economici. Alle volte, bastano poche e semplici parole per spiegare efficacemente i suoi concetti: questo è un discorso che vale, ad esempio, per i conti correnti offshore. Vediamo di fare un po’ di chiarezza su questo particolare tipo di conto.

Cos’è il conto corrente offshore

Il conto corrente offshore e un conto che, come dice la parola stessa, può essere aperto presso una qualsiasi banca estera. Chiunque abbia compiuto 18 anni può aprire un conto corrente offshore: basta essere in regola con i documenti (come la carta d’identità) e avere alle volte un passaporto.

La differenza fra conti offshore europei ed extra-europei

Il conto corrente offshore può essere aperto ovunque all’estero. Nel caso in cui si desideri aprirne uno in un paese facente parte dell’Unione Europea, basterà possedere una carta d’identità valida: si tratta di un’agevolazione ratificata dal Trattato di Maastricht, valevole in tutto il territorio europeo. Per quanto riguarda i paesi al di fuori dell’Europa, invece, bisognerà possedere anche il passaporto.

Come aprire un conto corrente offshore

L’apertura di un conto corrente offshore all’estero segue le stesse modalità dei conti italiani, ma con alcune differenze legate alle legislazioni dei vari paesi: ogni nazione, anche se appartenente alla Comunità Europea, ha le sue leggi, la sua burocrazia e le sue tempistiche, che dovrete pazientemente rispettare per aprire un conto corrente offshore. Non dovete comunque temere nulla: navigando sul web è possibile reperire tutte le informazioni sull’apertura di un conto corrente offshore nel paese che avete scelto. In alternativa, potreste richiedere la consulenza di una società di intermediazione finanziaria, che si occuperà di guidarvi durante la procedura di apertura di un conto corrente all’estero. Infine, dovete sapere che molte banche straniere permettono l’apertura di un conto offshore via web, in modo semplice e veloce.

Le banche europee che utilizzano il web

Se è vostra intenzione aprire un conto offshore in Olanda, potreste rivolgervi alla ABN AMRO Bank, l’istituto bancario di riferimento per i Paesi Bassi. In questo caso potrete aprire un conto offshore dal web, firmando il contratto che vi verrà spedito per posta. Per quanto riguarda la Francia, le banche che consentono di aprire un conto corrente via web sono la Banque Postale, la Fortuneo e la Banque Robeco.

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta