Il packaging ecologico come scelta a basso impatto ambientale Needfile Team 20/05/2022

Il packaging ecologico come scelta a basso impatto ambientale

Pensiamo a un barattolo cosmetico. Lo vediamo esposto su uno scaffale e può colpirci o meno per la scelta dei colori in primis. Poi prendiamo in mano la confezione e notiamo nuove caratteristiche al tatto. Scopriamo che non si tratta di una carta semplice ma un supporto “riutilizzabile”!

Pensate. Che bello sarebbe se il vostro cosmetico preferito fosse riposto in una confezione riutilizzabile. Vi farebbe venire voglia di acquistarlo? Un interrogativo che si sono poste aziende e designers negli ultimi anni pensando al concetto di “green”.

Il packaging ecologico è un involucro che nel tempo può ridurre sensibilmente l’impatto ambientale; un processo che comincia dalla produzione del contenuto per arrivare al contenente. Certamente, se l’intento è di proporre una crema a base di ingredienti naturali o certificata biologica, sarebbe controproducente presentarla in un barattolo di plastica. Cosa penseresti come consumatore? Avvertiresti probabilmente un messaggio sbagliato poiché marchio e packaging non rispecchierebbero la stessa identità.

“Ridurre, riutilizzare, riciclare”

Oggi è essenziale che un’azienda rispecchi tali valori sia per offrire un messaggio più autoritario aumentando la fidelizzazione quanto un’etica dedica al rispetto dell’ecosistema.

Metallo e vetro si possono considerare materiali ecologici?

Abbiamo già fatto intendere di evitare l’utilizzo della plastica, o perlomeno pensare a nuove soluzione che possano migliorare il nostro modo di convivere con l’ambiente. Chiediamoci ora, pensando ad altri materiali se anche il metallo può essere un supporto ecosostenibile. La risposta è si. Il metallo è leggero, resistente e idoneo al riciclaggio oltre che igienico. Un esempio è l’alluminio, leggero e resistente di difficile degrado. Inoltre l’alluminio ha un punto di fusione inferiore rispetto al vetro, aspetto che rende il processo di riciclo meno dispendioso. Il vetro è un materiale completamente ecologico e non a caso viene impiegato moltissimo nelle architetture contemporanee per facciate e rivestimenti di edifici.

Offrire una seconda vita a questi materiali può innanzitutto ridurre la quantità di rifiuti da smaltire e promuovere la logica di economia circolare, riammettendoli nel ciclo produttivo. Una pratica che può ridurre l’utilizzo di maggiori quantità di materie prime riducendo il consumo di energia poiché l’energia necessaria per produrre un nuovo vetro è maggiore rispetto a quella utilizzata per un prodotto riciclato.

L’Italia è possibile affermare che è tra i primi in classifica in Europa con una percentuale di vetro riciclato superiore al 70%. E’ possibile cambiare? Certamente, ma se tu, azienda o privato, desideri integrare un packaging ecologico è bene tenere conto di alcuni fattori. Innanzitutto non basterà sostituire una confezione con un’altra ma abbinare una strategia di marketing come una prova campione. In sostanza abbinare al lancio prodotto il giusto messaggio pubblicitario attraverso strumenti stampa e digitali.

– Proposta campione

– Consistenza ed efficacia

– Restituisci e riutilizza

– Dona una seconda vita

Tutti concetti che potranno rendere l’esperienza del consumatore più convincente e piacevole, accrescendo l’autorevolezza del Brand.

Contattaci per richiedere una consulenza gratuita.

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta