Il significato dell’hashtag nei canali social

Il significato dell’hashtag nei canali social

Considerate spesso come “contorno” di un piatto che è il social, in verità l’hashtag ha un valore ben più rilevante di ciò che si pensa. Basta aggiungerne un’infinità si pensa, e parole a caso per massimizzare le visualizzazioni. No, non è così. Partiamo dalle basi.

Cos’è un’hashtag?

L’hashtag è un’etichetta che definisce un contenuto in una piattaforma, una sorta di keyword preceduta appunto dal simbolo # che, per essere attivo dovrà essere separato da altre parole e senza ulteriori simboli come $ % ? .. Il primo social ad averlo utilizzato è stato Twitter.

Qual è il suo obiettivo?

Racchiude e identifica un gruppo di contenuti associati ad una parola. Nel caso di Instagram il suo utilizzo è legato ad obiettivi ben specifici, e nel raggiungimento di follower.

In sostanza: il modo più efficace di mostrare una tua foto/video. Permetterà: – L’aumento di commenti e like – L’aumento di follower – Un migliore engagement.

Che si tratti di un profilo privato o professionale, essere consapevoli delle potenzialità di questo strumento ne incentiverà la crescita settorializzando il tuo pubblico quanto i canali di destinazione. Ad esempio, mentre su Instagram l’hashtag risulta essere tra le regole base, su Facebook resta praticamente superfluo. Il ruolo dell’hashtag è in definitiva rendere caratterizzante il post riunendo contenuti similari in una pagina unica così da racchiudere una sezione di pubblico per quella preferenza. Un’azione che potresti fare ad esempio, è seguire gli aggiornamenti di quell’hashtag cliccando semplicemente sul bottone follow.

Come si applicano le hashtag su Instagram?

Molto semplicemente carichi il contenuto scrivendo la didascalia (si consiglia una lunghezza medio-corta) seguita dalla selezione di # simbolo che si crea dalla testiera secondo la combinazione Alt+à. Una volta che inizierai a digitare una parola, Instagram sceglierà per te possibili alternative con il numero di visualizzazioni associate a quella pagina. Anche se la scelta più ovvia ricadrà per i grandi numeri, come alternativa sarà importante considerare hashtag di nicchia con pochi follower ma che contestualizzati saranno più efficaci per una community che usa e segue quell’hashtag

Quale hashtag scegliere?

Dovrai trovare la via di mezzo tra popolare e nicchia, facendo ricerche attente sulla qualità dei post, visualizzazioni e risposta del pubblico medio: meno spam, maggiore tasso di interazione, coerenza del contenuto. Diversi fattori da considerare ma che porteranno a dei risultati. Sarà concesso un numero massimo di 30 # per post. Da valutare la scelta di parole in inglese, oltre a quelle della propria lingua. Sarà sempre possibile modificare i dati precedentemente inseriti cliccando sul tasto dei tre punti sul lato alto e laterale del post. Accendendo alla lente di ingrandimento della sezione bassa, potrai cercare persone o tematiche legate alle hashtag, o cliccare su possibili argomenti proposti di default come “viaggi” “architettura” “arte” “cibo” ecc. Ricordiamo infine che non sono ammessi su Instagram collegamenti ipertestuali (link evidenziati che rimandino a pagine digitali).

Contattaci per richiedere una consulenza gratuita. Definiremo il piano editoriale più adatto al tuo Business.

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accept