Manovra 2021: bonus casa Needfile Team 27/05/2022

Manovra 2021: bonus casa

Torna nel 2021 la Legge di bilancio relativa ai bonus casa (alcuni prolungati, altri introdotti).

Le detrazioni casa 2021 prevedono:

Ecobonus

Bonus ritrutturazioni

Bonus mobili

Bonus facciate

Bonus verde

Superbonus 110%

Ecobonus

Consiste in una detrazione dell’Irpef o Ires, ammesso quando vengono richiesti interventi per aumentare il livello di efficienza energetica di edifici esistenti. Valido per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili. Restano valide le aliquote 2020: 50% per interventi su infissi, biomassa e schermature solari, 65% per altri lavori.

Interventi ammessi:

– acquisto per posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con generatore di calore a biomassa combustibile

– acquisto per la posa di schermi solari

– acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per controllo a distanza di impianti di riscaldamento, climatizzazione e produzione d’acqua calda

– acquisto di generatori d’acqua calda a condensazione

– acquisto per la posa in opera di micro-cogeneratori sostitutivi

L’ecobonus aumenta al 70-75% per interventi di parti comuni di edifici condominiali.

Bonus ristrutturazioni

La detrazione Irpef del 50% riguarda interventi di recupero edilizio, denominato anche come bonus ristrutturazioni o casa, e con un limite massimo di 96.000 euro per singola unità. Per quei casi di immobili residenziali o destinati parzialmente ad attività commerciale, dell’arte o professione, la detrazione viene ridotta della metà.

Bonus mobili

Prevede la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto dell’arredo destinato a immobili ristrutturati. Denominato bonus mobili o elettrodomestici, si calcola sull’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici non inferiore alla A+ (A o superiori per forni e lavasciuga) e per quelle apparecchiature con applicata etichetta energetica, innalzando il limite da 10.000 a 16.000 euro.

Bonus facciate

Già in atto nel 2020, viene prorogato fino al 31 dicembre 2021 restando al 90% per ristrutturazioni di facciate esterne di edifici.

Bonus verde

La detrazione Irpef è del 36% sulle spese sostenute per risistemazioni di spazi verdi, coperture verdi e giardini pensili.

Superbonus 110%

“Si definisce l’unità immobiliare funzionalmente indipendente e viene precisato che sono ricompresi fra gli edifici che accedono alle detrazioni anche quelli privi di attestato di prestazione energetica perché sprovvisti di copertura, di uno o più muri perimetrali, o di entrambi, purché al termine degli interventi raggiungano una classe energetica in fascia A” secondo quanto dichiarato dal piano di Bilancio.

Il Decreto Rilancio prevede un’aliquota elevata al 110% per la detrazione di spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Interventi legati all’efficienza energetica, antisismici, installazione di impianti fotovoltaici o di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici; norme che si ricollegano al ramo edilizio di cui il Sismabonus (per il rischio sismico) e l’Ecobonus (per la riqualificazione energetica degli edifici). Aree di intervento:

– condomini

– soggetti fisici al di fuori delle attività d’impresa, arti e professioni, proprietari dello stabile

– istituti autonomi, case popolari (AICP) o diversi in linea coi requisiti

– onlus/realtà di volontariato

-cooperative di abitazioni a proprietà indivisa

– associazioni e società sportive dilettantistiche

– soggetti Ires solo se parti trainanti a zone comuni condominiali

Tipologie di intervento:

– interventi di isolamento termico sugli involucri

– sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni

– sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti

– interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

In aggiunta spese per interventi eseguiti in uno dei principali servizi di isolamento termico, impianti di climatizzazione invernale o riduzione del rischio sismico:

– interventi di efficientamento energetico

– installazioni di impianti solari fotovoltaici

– infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

I vantaggi

Detrazione del 110% ripartita in 5 quote annuali di pari importo entro i limiti di capienza dell’imposta annua calcolata sulla base della dichiarazione dei redditi. In alternativa è possibile richiedere un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori e altri soggetti (persona singola, ente, società..) o cessione del credito (istituti di credito e intermediari finanziari) corrispondente alla detrazione prevista. I soggetti a cui viene concesso il credito hanno a loro volta facoltà di concessione.

Oltre agli adempimenti ordinari il richiedente deve acquisire:

– visto di conformità

– asseverazione tecnica che certifichi la congruità delle spese

site-1

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta