Il gioco patologico alle slot machine Needfile Team 23/06/2022

Il gioco patologico alle slot machine

Dalle ultime stime della Guardia di Finanza si aggira attorno i dieci miliardi di euro il giro d’affari del gioco d’azzardo illegale, nonostante gli sforzi degli operatori che seguono linee di gioco corrette e legali adottando le norme del “Codice di Autodisciplina Pubblicitaria” impegnandosi a dare al consumatore tutte le informazioni, basandosi su una comunicazione commerciale onesta e corretta, contrastando le numerose attività illecite fatte spesso anche di infiltrazioni criminali. Chi opera illegalmente non garantisce tutela e informazione al cliente/giocatore, non previene il gioco minorile e quindi tutti quei rischi dovuti alla dipendenza da gioco d’azzardo che continua a restare molto diffusa.

La dipendenza da gioco (Gioco d’Azzardo Patologico)è un vero e proprio disturbo mentale, caratterizzato dall’incapacità di resistere alla tentazione di giocare somme di denaro, per vincere somme di denaro sempre maggiori. Questo disturbo spesso si rileva molto grave che porta ad un susseguirsi di altri problemi nella vita del soggetto, il deteriorarsi delle attività personali e lavorative rovinando spesso la propria famiglia, annullando anni e anni di lavoro e sacrificio. L’individuo patologico vivrà nervosamente il gioco, perderà il piacere del gioco occasionale, giocherà cifre sempre più alte, per cercare di annullare le continue perdite.

Quando anche i prestiti si esauriscono il soggetto vittima della dipendenza dal gioco sarà spinto a cercare denaro in qualsiasi modo, anche con comportamenti antisociali, stati di nervosismo continuo e atti illegali quali la contraffazione e il furto. Soluzioni a questi problemi sicuramente di base sta nell’informazione, con una grande comunicazione con il consumatore, esistono gruppi come NOVOMATIC presenti in oltre 80 Paesi che cercano di garantire ai propri consumatori divertimento in modo responsabile, investendo in una attività dove gli operatori vengono formati su come muoversi, osservare il luogo di gioco e tutelare il cliente. Il problema maggiore, difficile da controllare è il gioco in rete, l’unico modo di smettere nei casi gravi è quella di frequentare delle vere e proprie comunità, adibite a quei soggetti ormai dipendenti da gioco dove troveranno dei psicologi e medici, e confronteranno le loro esperienze con quelle degli altri membri, è qui che la vincita sarà veramente importante.

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta