Gli effetti benefici della pet therapy

Gli effetti benefici della pet therapy

Il termine pet-therapy è stato creato nel 1964 dallo psichiatra infantile Boris Levinson. Si tratta di una terapia che va ad indicare l’interazione tra uomo-animale, una pratica di supporto ad altre forme di terapia tradizionali che sfrutta gli effetti positivi dati dalla vicinanza di un animale a una persona. Questa attività viene rivolta in particolar modo ai bambini con particolari problemi, negli anziani, in alcune categorie di malati e di disabili fisici e psichici. Il contatto con un animale può aiutare a soddisfare certi bisogni (affetto, sicurezza, relazioni interpersonali) e recuperare alcune abilità che queste persone possono avere perduto.

Gli animali più utilizzati per queste funzioni sono cani, gatti, conigli, cavalli, delfini ma quasi tutti hanno la cosiddetta funzione terapeutica. Ogni animale deve avere requisiti idonei: comportamentali e capacità fisiche specifiche, valutati da un veterinario esperto. Questi programmi risvegliano nei pazienti la voglia di socializzare, stimolano energie positive alleviando il disagio personale oltre a riuscire a volte, a completare una fase di livello educativo-comportamentale particolarmente importante.

Il cane è l’animale più coinvolto per questo tipo di “lavoro” grazie alla sua propensione ad amare le persone trovando gratificazione nel semplice contatto. Un cane da pet therapy può al massimo essere richiesto tre ore a settimana, per tre sedute di circa 45-60 minuti e non tutte nello stesso giorno, coi giusti tempi di riposo tra un’attività e l’altra! Questi momenti vengono trattati con assoluta spontaneità, naturalezza ed armonia. Il tutto attraverso semplici gesti, sorrisi autentici, sobrietà e leggerezza, tanta osservazione, qualche carezza, una bella spazzolata, la consegna di un biscottino, una breve passeggiata fianco a fianco, il lancio di una pallina… La pet therapy permette dunque agli animali di diventare medici, o meglio ancora terapisti dell’uomo. In Italia la pet therapy sta prendendo sempre più piede.

Che siano destinati a bambini, anziani o diversamente abili, il contatto con un animale fa bene a tutti.

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accept