I benefici della stone therapy per affrontare l’inverno Needfile Team 14/05/2022

I benefici della stone therapy per affrontare l’inverno

L’azione della stone therapy – un massaggio estetico che impiega le pietre laviche calde, poggiate sul corpo ha nella decontrattura muscolare un’azione benefica e terapeutica, ideale per la stagione invernale. Tra i massaggi psicosomatici – detti massaggi emozionali – armonizzano il sistema nervoso riducendo lo stato d’ansia, smaltiscono le tossine e velocizzano il metabolismo.

Come ogni stagione ha le sue particolarità, anche il nostro corpo necessità di protezione e benessere a seconda degli eventi atmosferici e routine quotidiana. Certamente la stagione fredda può essere un’ottima occasione per sperimentare tecniche di massaggio ideale per il periodo autunnale e invernale. Nella stone massage le pietre vulcaniche rilasciano lentamente il calore accumulato dalla permanenza di acqua calda e liberano energia favorite dall’olio da massaggio che va a riequilibrare stress, tensioni e contratture.

I benefici:

• aumento della vascolarizzazione

• miglioramento della circolazione sanguigna arteriosa

• miglioramento del ritorno venoso

• decongestione dei depositi

• miglioramento nella ritenzione dei liquidi

• attenuazione dei dolori muscolari

• miglioramento nella mobilità delle articolazioni

• distensione di tutta la colonna vertebrale

• rilassamento dei principali apparati interni

• incremento del metabolismo

• drenaggio e tonificazione dei tessuti

• effetto stimolante e disintossicante

• riduzione del senso di stanchezza

• effetto pelle liscia e levigata

• riequilibrio del flusso di energie tra corpo e mente.

Chiamato anche massaggio con pietre calde, l’aspetto interessante è il mescolamento di tecniche occidentali a quelle ayurvediche. Si pensa che i disturbi possano essere affrontati andando appunto a sollecitare specifici punti del corpo per mezzo di pietre lisce e calde – sostituite alle mani – nella fase del massaggio. L’origine della hot stone massage ha origini antiche.

Impiegato dalle civiltà sumere, cinesi, egizie e celtiche fino ai nativi americani, è stata poi lanciata nell’epoca moderna dall’americana Mary Nalson che nel 1993 ne dedicò l’approfondimento utilizzando 72 pietre laviche, basaltiche e di fiume. Un tipo di massaggio che utilizza le pietre di origine vulcanica per massaggiare o semplicemente poggiate su punti particolari del corpo; pietre di una misura più grande per fronte e cervicali, più piccole per le gambe, e sempre di forma ovale. Non è possibile praticarlo se la cute presenta ferite o infezioni della pelle. Adatto a tutti, solitamente il massaggio ha una durata di 50 minuti e per ristabilire l’equilibrio psicofisico e fisico, a volte l’operatore può proporre in base alle esigenze del cliente il Massaggio Californiano – definito massaggio affettivo – estremamente rilassante con movimenti fluidi e lenti che toccano tutto il corpo avvolgendolo in un abbraccio.

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta