Imprenditori ed e-commerce che hanno cambiato la storia Maurizio Nistor 29/06/2022

Imprenditori ed e-commerce che hanno cambiato la storia

Grandi autori per grandi marchi che hanno rivoluzionato il modo di vivere lo shopping attraverso le potenzialità dell’e-commerce.

NICK SWINMURN – ZAPPOS

Nick Swinmurn ha fondato Zappos.com nel 1999 nel Nevada, oggi con sede a Las Vegas. Inizialmente sito specializzato nella vendita di sole calzature con nome “Shoesite.com”, per poi passare alla vendita di abbigliamento ed accessori nel luglio 2009 sotto Amazon che l’acquistò tutte le azioni per 1,2 miliardi di dollari. Nel 2010 la vendita di scarpe occupava l’80% del fatturato classificandosi al 15°posto tra le migliori 100 società per cui lavorare. Negli Stati Uniti è un vero gigante, tanto da aver attirato l’attenzione di Amazon che l’ha acquisita per 1 miliardo e 200 milioni di dollari.

PIERRE MORAD OMIDYAR -EBAY

Simbolo degli anni 90, Ebay è una piattaforma online che offre la possibilità di vendere sia prodotti nuovi che usati e in qualsiasi momento e da qualsiasi posizione, con diverse impostazioni a un prezzo fisso o dinamico, le famose aste. Oggi si conferma come una delle piattaforme più grandi al mondo con più di 180 milioni di acquirenti attivi a livello globale. Dal fatturato in forte crescita, dedicato sia a professionisti che amatori spaziando in qualsiasi prodotto commerciale. Il primo oggetto venduto è stato un puntatore laser a 14,83 dollari. Il venditore stupito della vendita, contattò via posta elettronica l’acquirente confermandoli di conoscere la natura del prodotto, come collezionista di puntatori laser difettati.

STEVE JOBS – ITUNES

Inventore e investitore statunitense, Steve Jobs è stato co-fondatore di Apple, uno dei più importanti pionieri dell’era dei pc. I suoi prodotti hanno rivoluzionato il mondo nel riprodurre e organizzare file multimediali diffondendo varie tipologie di file per l’intrattenimento e compatibili con i sistemi operativi macOS e Windows dal 2000 in poi. Ricordiamo l’Iphone, l’Ipad e l’Ipod. Itunes Store è un portale sviluppato da Apple Inc. per riprodurre e organizzare file multimediali, permettendo l’acquisto online di canzoni, è il primo negozio di musica online a riscuotere successo, il che ha prodotto una notevole attenzione da parte dei media e dei discografici.

JACK MA – ALIBABA

Nel dicembre del 1998, Jack Ma e altri 18 fondatori pubblicarono la loro prima piattaforma “Alibaba Online” e nel 1999 come “Alibaba.com” per imprese cinesi e distributori stranieri. Imprenditore cinese, conosciuto per la grande capacità nel reinventarsi, dopo il fallimento delle sue prime due aziende, non si è dato per vinto creando uno dei giganti dell’e-commerce mondiale, Alibaba si distingueva per non applicare commissioni, sfruttando invece i profitti dalla pubblicità online. Riuscì a superare il 67% della quota del mercato cinese in pochi anni, fronteggiando il colosso americano ebay. A ogni modo esistono delle restrizioni a favore del commercio orientale; per potersi registrare come venditore l’impresa deve avere una sede principale o secondaria verificata in Cina, cosa che certamente non facilità piccole e medie imprese non presenti sul territorio cinese. Alibaba offre ulteriori servizi come l’Aliexpress per la vendita al dettaglio sul mercato internazionale, destinato prevalentemente al mercato europeo, e Alipay (fondata nel 2004) una piattaforma di pagamento online e che fornisce un servizio di acconto con garanzia permettendo di verificare il prodotto prima del pagamento.

JEFF BEZOS -AMAZON

L’imprenditore per eccellenza dell’e-commerce è Bezos il gigante della vendita online al dettaglio con sede a Washington: Amazon. Inizialmente fondata come libreria col nome “Cadabra.com” il 5 luglio 1994 e con 1 milione di titoli si trasformò presto nel giro di 1 anno, grazie all’innovazione continua e alle sue grandissime doti commerciali. Oggi Amazon è la più grande compagnia internet al mondo.

 

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta