Metamorfosi – Diego Fedeli Sara Cifarelli 23/06/2022

Metamorfosi – Diego Fedeli

Le forme pittoriche di Diego Fedeli, immerse nelle tonalità dell’ocra, nascono dall’acrilico riversandosi in dissolvenze quasi spettrali.

<<L’estro mi spinge a narrare di forme mutate in corpi nuovi>>

(Ovidio, Metamorfosi)

Le forme pittoriche di Diego Fedeli, immerse nelle tonalità dell’ocra, nascono dall’acrilico riversandosi in dissolvenze quasi spettrali. Umane forme che si sfiorano cercano un contatto espresso in un urlo silenzioso, specchio di inconsce inquietudini in uno stato di viscerale liberazione. Il pennello, mosso da sentimenti contrastanti, interpreta forme impalpabili svincolate dalla prospettiva e dai limiti superficiali del supporto pittorico.

Poche macchie colorate accostate a piccole sorgenti di luce plasmano l’espressività dei corpi: una bocca spalancata, uno sguardo spento, elementi così fugaci da disperdersi e poi rinascere in una implosione di forme enigmatiche, dinamiche, vitali. Metamorfosi umane.

Corpi fragili e instabili. Interpretazioni del ciclo naturale dell’esistenza e dei cambiamenti più profondi del suo sentire e vivere poiché nulla è immobile. Tutto è in costante evoluzione. Tutto è Pathos.

fedeli-diego

Diego Fedeli

dfedeli92@gmail.com

Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. View more
Accetta