Font nel food una scelta di pancia Needfile Team 18/05/2024

Font nel food una scelta di pancia

Font e Food, come i due aspetti si combinano e quanto incidono nella scelta di acquisto?

Esistono migliaia di caratteri tipografici, ognuno con una sua particolarità capace di comunicare a livelli diversi e profondi in termini testuali, emozionali e sensoriali. Il font è alla base dei caratteri del Brand, a partire dal logo, specie quando viene fatto uno studio di rebranding in un cambio d’immagine o quando l’azienda sceglie di ideare nuovi messaggi colpendo l’immaginario collettivo.

Ma concentrandoci (senza divagare troppo!) sull’industria del food, pensiamo a quanto potere può avere il font sulla nostra scelta d’acquisto.

Ti trovi davanti a uno scaffale e stai scegliendo il biscotto perfetto per la colazione. Non hai predilezioni verso un marchio e non sai che gusto scegliere come farcitura o dimensione.. sì insomma sei completamente indeciso non avendo nessun tipo di preferenza, decidi piuttosto di orientarti sulla novità cercando quel dettaglio! Ecco che l’occhio cadrà su specifici focus in confezione..

La scelta preferenziale è quella che ci fa risparmiare tempo! Nell’epoca digitale, anche all’interno dei negozi l’utente non si soffermerà a leggere l’intero contenuto ma verrà attratto solo da quei “caratteri d’insieme” che rendono distintivo il prodotto e riconoscibile il brand. Perciò un dettaglio sarà determinante per la scelta come la fotografia di un biscotto avvolto in un vortice di cioccolato ad esempio, o un disegno particolare che lo accompagna.. e ancora la forma del font posizionato lì in bella vista che accerchia l’immagine.

La scelta del biscotto perfetto è una scelta di pancia.

Pensiamo ai packaging Nutella. Per quanto un Brand sia conosciuto e affermato, la sua affidabilità è data dalla costante ricerca e sperimentazione commerciale; un’offerta che deve prevedere ancora prima del prodotto (e che non possiamo toccare ma solo immaginare restando chiuso nella confezione) la sua comunicabilità, e questo aspetto ce lo offre la grafica.

La grafica, attraverso la giusta scelta del font, ci fa provare emozioni, sensazioni e gusti! Il font deve essere adattato non solo al Brand, ma allineato a quella particolare linea di biscotti prodotti dallo stesso Brand. Se un’azienda propone un biscotto buffo e dalla forma irregolare il font sarà diverso rispetto al classico biscottone da inzuppare nel latte (quello della nonna per intenderci) o ancora uno più raffinato per sorseggiare il the all’inglese. Esistono poi biscotti rotondi, farciti a panino e “cannellosi” come i famosi biscotti di cortesia offerti che accompagnano le tazzine dei bar.

Font bombati, font sottili.. se il primo invoglia all’assaggio dettato dalla golosità e alla ricerca del gusto saporito, il secondo punterà al bisogno di stare bene con un’attenzione alla linea. Dallo spessore, all’inclinazione e al colore, il font suscita “umori” che catturano lo stato psicologico momentaneo. Nel campo della pubblicità sono state sperimentate forme spigolose con colori aspri contrapposti alle forme dolci di quelle tondeggianti con colori caldi. Ogni immagine crea nella psiche dei collegamenti in base al vissuto e alle credenze sociali: i font creano codici.

Ogni individuo crea nel tempo una sua personale biblioteca di codici da cui attingere per essere guidato nella scelta del prodotto. I font sono capaci non solo di attivare la nostra immaginazione ma di stimolare la memoria.

Si insomma, nel mondo dell’industria alimentare il biscotto può essere un esempio di come la grafica, e font annessi, riescano a influenzare spingendoci addirittura ad allontanarci dall’abitudinario o ad acquistare marche sconosciute. Poi logico c’è chi cerca il biscotto senza zucchero o al contrario quello più calorico, o farcito, o speziato, o artigianale o a km zero.. Ogni brand si orienta puntando al gusto di un determinato target alla ricerca di un’esigenza.

Dopotutto il mercato esiste per soddisfare desideri e necessità, perciò a ognuno il suo biscotto!
Write a comment
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.